I Frantoi ipogei

Si estendono nell'attuale zona cimitero, un tempo zona fertile, terreno di caccia dei Mattei

Scheda di dettaglio

Uno dei più importanti ha sede all'interno della Masseria della Corte o Baronale; si tratta di un trappeto cinquecentesco detto "alla calabrese" scavato nella roccia (per alcuni anni è stato il suggestivo scenario del Presepe Vivente). All'interno di questa masseria, inoltre, è presente la "Grotta Lago" scoperta nel 1950 dal Cav. Donato Romano e notevole testimonianza della vita agricolo-pastorale novolese (descritta nell'Apprezzo del 1707).

Un altro trappeto ipogeo è ubicato nella frazione di Villa Convento sotto la Masseria Convento e appartiene al dottor Franco Russo. Il frantoio è stato edificato nel 1622, data scolpita anche su una lastra di pietra leccese posta sulla volta a botte ribassata del vanoscala.


Contatti e recapiti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su