IL PROGRAMMA INTEGRATO DI RIQUALIFICAZIONE DELLE PERIFERIE

Dettagli della notizia

PROGRAMMA INTEGRATO di RIQUALIFICAZIONE delle PERIFERIE (P.I.R.P.) La Regione Puglia, con deliberazione della Giunta Regionale n.870 del 19 giugno 2006, ha indetto un bando di gara per l'accesso ai finanziamenti per la riqualificazione delle periferie urbane (pari ad oltre 82 milioni di euro), siano esse luoghi fisicamente esterni o interni alla città consolidata, resi marginali dai processi di sviluppo insediativo contemporanei e afflitti da gravi problemi di degrado fisico, sociale ed economico. L’area individuata dall’Amministrazione Comunale di Novoli, che concorre per un importo massimo di 2 milioni di euro, è il Centro Storico, una parte di città ad oggi scarsamente abitata ed in cui sussistono comparti di edifici particolarmente degradati e carenza di infrastrutture e servizi. Il progetto mira alla riqualificazione dell'ambiente costruito, attraverso il risanamento del patrimonio edilizio pubblico e privato e degli spazi pubblici, al miglioramento della qualità ambientale (anche attraverso la rigenerazione ecologica della città), alla promozione dell’occupazione e dell’imprenditoria locale. L’approccio è quello integrato, perché occorrerà lavorare con una logica intersettoriale. Un progetto unico, ma composto di diverse azioni che comprendano gli aspetti urbanistici, architettonici, ambientali, economici e sociali del quartiere. n altre parole un progetto di sviluppo territoriale in cui sono necessarie più misure (sul costruito, sugli spazi aperti, sull'ambiente, sulla qualità di vita, ecc.) che dovranno integrarsi e coordinarsi tra loro e dare impulso ad altre iniziative future, che imprimano continuità ai processi innescati dai PIRP anche al di là della durata degli stessi Programmi. I PIRP sono elaborati con la partecipazione attiva degli abitanti (non necessariamente proprietari degli immobili in cui risiedono), finalizzata a garantire interventi che rispondano ai loro bisogni, desideri e aspettative, a migliorarne la qualità della vita e la sicurezza, specie con riferimento ai bambini, agli anziani, ai diversamente abili ed alle altre categorie definite deboli. Nell’elaborazione e attuazione dei PIRP deve essere inoltre promosso il massimo coinvolgimento delle organizzazioni sindacali e degli inquilini maggiormente rappresentative sul territorio, delle forze sociali, delle rappresentanze dell’imprenditoria interessata (edilizia, servizi, commercio, ecc.), del mondo della cooperazione e del volontariato sociale. L'Amministrazione comunale, nell’elaborazione del suo programma, intende mettere in atto una complessa attività di ascolto dei cittadini, degli operatori economici e delle forze sociali (sindacati, associazioni di volontariato, ecc.) presenti sul territorio. Attraverso l’attività dei tecnici selezionati, facenti capo all’arch. Massimo Guerrieri, i bisogni, i desideri, le aspettative degli abitanti nel loro complesso confluiranno in un percorso condiviso che non solo risponda alle necessità dei principali fruitori degli spazi urbani, ma anche (e soprattutto) riduca la distanza tra pubblica amministrazione e cittadini attivando la consapevolezza dei ruoli, la pratica della cittadinanza attiva, il senso di appartenenza ai luoghi. Per conseguire risultati ottimali è opportuno valorizzare il patrimonio di conoscenza di chi vive, di chi lavora e di chi opera in questa parte di città (operatori sociali, associazioni di categoria, insegnanti, commercianti etc). La competenza di chi abita, la sua percezione dell’ambiente, la conoscenza delle relazioni interne al territorio è fondamentale quanto la professionalità dei tecnici. Da parte della popolazione, quindi, non solo indifferenza, negatività ed estraneità alle scelte di chi decide, ma la coscienza di avere un ruolo positivo e soprattutto propositivo da rivendicare nell’attuazione di quelle scelte mirate al miglioramento della città.. Tale coinvolgimento si esplicherà attraverso un contatto diretto “porta a porta” con le 50 famiglie residenti e, al fine di coinvolgere tutta la cittadinanza e non solo coloro che risiedono nell’area interessata, con un incontro pubblico promosso dalla stessa amministrazione. A ciò si andrà a sommare l’attivazione di un forum sul sito del Villaggio Web ( www.villaggioweb.it )sì da offrire un ulteriore spazio di confronto anche a coloro che, impossibilitati ad essere presenti nei momenti di discussione pubblica, possano comunque contribuire con il proprio punto di vista alla costruzione di un cammino partecipato. Una delle iniziative previste dal PIRP è espressamente finalizzata al recupero delle molte piccole abitazioni ormai disabitate del centro storico, con il preciso intento di realizzare alloggi destinati ad anziani, giovani coppie, ecc. e di promuovere l’edilizia sociale sperimentale. Per attivare le procedure per la redazione del programma si rende prioritario acquisire le manifestazioni di interesse dei proprietari delle abitazioni o immobili siti nel Centro Antico secondo i seguenti titoli: a) privati che intendono vendere i propri immobili al Comune, b) privati che abbiano intenzione di recuperare la prima casa per la propria famiglia, c) privati che vogliano recuperare abitazioni da concedere in locazione per almeno 12 anni con i canoni previsti dalla normativa sull'edilizia convenzionata. Per il recupero delle abitazioni di cui ai punti b) e c) è possibile accedere ad un contributo regionale a fondo perduto fino ad un massimo di € 25.000 per abitazione. Si informa, a tal proposito, che le proposte di partecipazione, complete di tutta la documentazione indicata nel facsimile reperibile presso l’Ufficio Tecnico del Comune, dovranno pervenire al protocollo comunale, entro le ore 13,00 del giorno 20 aprile 2007. I tecnici incaricati per la redazione del PIRP saranno a disposizione dei privati e dei loro tecnici di fiducia nei giorni di martedì (ore 16,00-18,00) e giovedì (ore 11,30-13,00) presso il Settore Urbanistica del Comune, al fine di fornire chiarimenti e concordare le modalità di partecipazione al progetto.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su