PugliaRegione Puglia 

 

Lo stemma ha subito, nel tempo, numerose modifiche. I grappoli d'uva passarono da tre a uno, mentre sullo stemma del Municipio ve ne erano ben quattro, contornati da cinque foglie. Anche sulla carta intestate del Comune e sulle divise dei vigili urbani si notavano discrepanze. L'Amministrazione comunale di Novoli, quindi, nel 1922, decise di ufficializzare quello che è poi divenuto lo stemma attuale.
Val la pena ricordare che fino all'Unità d'Italia lo stemma aveva un soggetto completamente diverso: la Madonna di Costantinopoli con Gesù Bambino in grembo. La devozione mariana spiegherebbe anche l'origine del nome del paese, Santa Maria De Novis.
Il gonfalone è un drappo bianco all'interno del quale è inserito lo stemma.

 

Questo portale è un progetto realizzato da Parsec 3.26 S.r.l.

Torna all'inizio del contenuto

Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando il sito, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Per ulteriori dettagli sui cookie, visualizza la Cookie Policy