Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Ingredienti

  • 500 gr. di fave
  • 300 gr. di pane raffermo
  • 1 cipolla
  • 2 o 3 pomodori
  • sedano

Preparazione

Si mettono le fave in acqua e sale per alcune ore o la sera prima per tutta la notte in modo da cuocerle senza buccia. Si mettono in acqua fredda per la cottura dopo il primo bollore si colano e si aggiunge altra acqua calda, una cipolla, 2/3 pomodori, una costa di sedano e si fanno bollire in padella, meglio se si ha una "pignata" a fuoco molto lento finché non diventano cremose come puré. Intanto si taglia a cubetti il pane raffermo che verrà fritto nell'olio bollente finché non diventa dorato e croccante (come dei crostini). Ultimata la cottura delle fave si possono condire con l'olio e il pane fritto.

 
Torna a inizio pagina