Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Chiesa Monastero di Santa Maria delle Grazie

Categoria Chiese e cappelle

Tipologia: Chiesa parrocchiale
Ubicazione: Piazza di Villa Convento

La chiesa di Sant'Onofrio, annessa al convento affidato ai Padri Dominicani, fu fatta costruire nel feudo disabitato di Nubilo (o del convento) nel 1551 da Filippo I Mattei. Con la soppressione degli ordini religiosi sancita nel 1809, poi, i locali passarono al demanio pubblico e gli abitanti del feudo "furono abbandonati a se stessi dal punto di vista religioso e spirituale". La situazione cambiò molti decenni dopo:il 22 settembre 1922 fu Mons. Trama, resosi conto che "adulti e fanciulli ignoravano le nozioni più elementari in materia di religione", ad erigere la parrocchia di Maria Ss. del Buon Consiglio e nominare parroco D. Giuseppe De Luca. Così la baronessa Luisa Della Ratta "provvide alla congrua, offrendo il podere denominato Pizzo" e Vincenzo De Pandis donò l'antica chiesa di S.Onofrio, che entrò a far parte della nuova parrocchia.

Due sono gli elementi di straordinaria bellezza: il suo portale, su cui sono presenti le armi dei Mattei (assegnato all'architetto scultore leccese Gabriele Riccardi) e l'affresco "Cristo di pietà" presumibilmente di epoca cinquecentesca, conservato ancora all'interno del Convento.

  • Info e recapiti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina