Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Biblioteca comunità dei Passionisti

Categoria Musei e biblioteche

La Biblioteca dei Passionisti di Novoli nasce con la stessa fondazione del Convento.

Nel 1864 lo stesso fondatore, l'arciprete di Novoli Mons. Oronzo De Matteis, volle affidare ai padri un tesoro librario di eccezionale valore culturale, la raccolta della Patrologia Greca e Latina edita a Parigi dal migne nel 1862, circa 390 volumi, ancora intonsi. Nello stesso periodo di fine ottocento due donazioni si affiancarono al dono del De matteis. Le sorelle tarantini fecero confluire nel nuovo Convento la libreria dei loro dottissimi fratelli sacerdoti defunti. Nel 1897 si aggiunse la libreria del defunto arciprete di Campi Sig. Vincenzo Del Prete, che prima di morire aveva manifestato la volontà della donazione. Questa libreria era composta di testi dei SS. Padri, Cornelio a Lapide , Storia Universale del Forbacher, una concordanza e qualche altra operetta.

Dopo questi inizi non abbiamo testimonianze di crescita della Biblioteca. Lungo il tempo certamente altri libri si aggiunsero a quelli in possesso e soprattutto i testi ad uso personale dei padri in occasione di trasferimento e/o di morte.. Un intervento preciso a favore della Biblioteca è testimoniato è registrato nel 1936, quando ad iniziativa dei Padri lettori e del dotto Missionario P.Arcangelo del SS. Crocifisso (1887-1937) si volle dare una sistemazione alla libreria.. in particolare fu intrapresa la legatura della colossale opera del Migne che giaceva ancora intonsa e polverosa da molti anni. Arriviamo così agli anni '50 in cui abbiamo l'acquisto di 213 volumi di opere molto interessanti per opera del P.Rettore del tempo, P. Fedele dei SS.Cuori (1915-1991) e dal suo Vicario P.Casimiro di Sant'Antonio(1915-1988). Nel 1958 la Biblioteca conta circa 3.000 volumi, inoltre viene acquistata una Enciclopedia filosofica, edita dall'Istituto per la collaborazione culturale Venezia-Roma, composta di quattro volumi. Un altro stock di libri arrivò nel 1971 per un dono dell'ex arciprete di Novoli mons. Oronzo Madaro, che volle lasciare alla Biblioteca i suoi libri in gran parte volumi di teologia,filosofia,SS.Scritture, omiletica e storia.

Nel 1972 si ebbe la grande svolta per la Biblioteca. PP.Anselmo Librandi e Germano Pellegrini decisero di rendere la Biblioteca moderna e aperta agli studiosi, come centro di diffusione del pensiero patristico. Nel 1973 si ebbe l'occasione di acquistare di seconda mano, ma in buono stato di conservazione, l'Enciclopedia Italiana, edita dall' Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani, e si ebbero in dono parecchi volumi dal Direttore di Studi manzoniani di Milano, dal presidente di Studi leopardiani di Recanati e dal Centro Studi S.Fedele di Milano. La biblioteca va diventando centro di comunicazione e di animazione culturale a beneficio di studenti e studiosi del territorio. Un ultimo passo per la gestione e l'uso della Biblioteca è stato compiuto recentemente da alcuni religiosi (i PP. Salvatore Semeraro, Antonio Curto, Donato Tardio, e C. Luca Fracasso) che hanno iniziato una catalogazione computerizzata dei libri. Nel 1998 il Coordinamento SIBA (Servizi Informatici Bibliotecari di Ateneo) dell'Univerità di Lecce, diretto dalla Prof.ssa Virginia Valzano, ha avviato la catalogazione informatizzata e la digitalizzazione delle edizioni antiche possedute dalla Biblioteca e reso accessibile via web.

  • Info e recapiti

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina