Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

REGOLAMENTO CONSULTA ASSOCIAZIONI

Scheda di dettaglio

Descrizione

REGOLAMENTO DELLA CONSULTA CIVICA.

Art.1
FINALITA'

Ai sensi dell'art. 60 dello Statuto Comunale, il Comune di Novoli, al fine di agevolare i rapporti di comunicazione e di collaborazione tra l'Amministrazione e le libere forme associative operanti nel territorio, promuove la formazione di organismi di partecipazione, per consentire l'effettiva possibilità di intervento in un provvedimento amministrativo e, più in generale, nei vari momenti dell'attività amministrativa.

Art. 2
REQUISITI

E' considerato organismo di partecipazione e consultazione qualsiasi Associazione, regolarmente costituita, anche se priva di personalità giuridica, purché non abbia scopo di lucro ed i fini perseguiti e le attività svolte siano conformi alla Costituzione ed alle Leggi.
Esse devono risultare iscritte entro i primi 15 gg. di gennaio di ogni anno "all'Albo Comunale dell'Associazionismo e del Volontariato" istituito con delibera n.80 della Giunta Municipale del 4/3/99. Le associazioni che abbiano un anno di attività documentata presso gli Uffici del comune,presenteranno al sindaco domanda di iscrizione all'Albo entro il 31 dicembre di ogni anno. Alla stessa dovrà essere allegato. Atto costitutivo, e Statuto laddove esista, la struttura organizzativa, le modalità di attuazione delle cariche associative, l'eventuale obbligatorietà del bilancio _comunale. Le sezioni locali di associazioni a rilevanza sovracomunale, sarà sufficiente copia dello statuto sovracomunale e l'attestazione delle rappresentanze territotiali.
Sono altresì considerati Organismo di Partecipazione i referenti di categoria di cui al successivo Art. 6.


Art. 3
FUNZIONI E COMPETENZE

La Consulta avrà funzioni consultive e propositive, in grado di fungere da raccordo tra le Istituzioni e la cittadinanza. Rappresenta le istanze ed i problemi emergenti nel territorio.

.

Art. 4
ORGANI DELLA CONSULTA

Sono organi della Consulta Civica : Il Coordinatore, l'Assemblea ed i "Gruppi di Studio"


Art. 5

Il COORDINATORE

Il Coordinatore è eletto nella prima riunione dell'Assemblea fra i rappresentanti dell'Associazioni, verbalizza o fa verbalizzare in merito allo svolgimento dell'Assemblea, presenta al Sindaco quanto di competenza e nelle funzioni della Consulta. Egli viene eletto una volta ogni tre anni. Il voto espresso dai membri dell'Assemblea è unico e non è ammesso il voto per delega.

Art. 6
L'Assemblea

L'organismo risulta composto:
dal Sindaco (o suo delegato );
dal coordinatore,
dagli Assessori di competenza,
dai Presidenti di tutte le Associazioni o delegati, di cui all'art 2;
da eventuale referente esterno, anche su indicazione delle realtà sociali del territorio.

Convocazione

L'Assemblea è convocata dal coordinatore, o da chi ne fa le veci, almeno una volta ogni tre mesi in concomitanza con la programmazione del "Bilancio Preventivo" e del " Consuntivo" del Comune.
L'Assemblea si riunisce inoltre in seduta straordinaria su richiesta dell'Assessore delegato o di almeno 1/3 dei componenti dell'Assemblea.
La convocazione dovrà essere inviata almeno 5 giorni prima della seduta prevista, con l'allegato ordine del giorno da trattare.
L'Assemblea è valida, in prima convocazione, con la metà più uno dei componenti, in seconda convocazione -dopo mezz'ora dalla prima- qualunque sia il numero dei presenti.
Svolgimento

L'Assemblea discute gli argomenti posti all'ordine del giorno.
Il Coordinatore disciplina la seduta stabilendo i tempi previsti per ogni intervento.

Competenze

L'Assemble esamina le proposte per l'attività annuale predisposte dai "Gruppi di Studio" e formula proposte all'Amministrazione Comunale su problemi di carattere generale, sensibilizza le forze politiche, economiche e sociali verso le tematiche in questione.

Art. 7
I "GRUPPI DI STUDIO"

I "Gruppi di Studio" vengono costituiti per l'approfondimento di problemi di specifici nei settori di interesse pubblico e relativi alle deleghe assessorili conferite dal Sindaco.
Ogni "Gruppo di Studio" è presieduto dall'Assessore di competenza e predispone proposte per l'Assemblea con particolare riguardo ai problemi dei giovani, degli anziani, dei portatori di handicap, dei tossicodipendenti, degli svantaggiati e degli emarginati, della devianza minorile e della criminalità (con particolare attenzione alle forme specifiche che questa va assumendo nel Salenti), della cura relativa agli aspetti dello sviluppo economico; dell'attuazione del diritto al lavoro ed alla sua tutela; della promozione e diffusione della cultura; delle attività sportive e tempo libero; dello sviluppo turistico e del territorio; dei problemi legati alla tutela e valorizzazione dell'ambiente in ogni suo aspetto; dei problemi legati alla tutela della salute e della qualità della vita dei diritti della donna e le pari opportunità nel lavoro, nella società e nelle istituzioni.

Art 8
SEDE DELLA CONSULTA
.
La sede ufficiale della Consulta è presso l'Istituto V. Tarantini in Via Lecce.

Art. 9
DOCUMENTI

Sono documenti indispensabili per la Consulta: il Registro dei membri facenti parte della stessa, il Registro dei verbali dell'Assemblea ed il Registro dei verbali dei "Gruppi di studio".
Eventuali spese per l'invio di documenti riguardanti l'attività della Consulta sono a totale carico dell'Ente Comunale.

Art. 10
DECADENZA E DIMISSIONI DALLA CONSULTA

I membri della Consulta sono dichiarati decaduti per dimissioni dall'organismo in questione o dopo 5 assenze consecutive ingiustificate dalle riunioni dei "Gruppi di Studio". Eventuali dimissioni o la decadenza di uno dei membri passa al vaglio dell'Assemblea.



Art. 11
DURATA DELLA CONSULTA

La Consulta è permanente.
  • Data di ultima modifica: 01.07.13

Documenti e link

Torna a inizio pagina